L'adolescenza

L'adolescenza e l'inizio dell'età adulta sono un momento particolarmente difficile per coloro che devono sopportare il carico sia psicologico che pratico della FC. Molti aspetti della terapia possono divenire un problema e l'infermiere di FC deve essere particolarmente attento ad essi, in particolare per ciò che concerne l'aderenza alle prescrizioni terapeutiche ed il conflitto tra il ragazzo ed i genitori. L'infermiere può essere di grande aiuto nel promuovere l'autonomia nella gestione delle cure e la responsabilizzazione del giovane adulto con FC e nell'offrire supporto e consigli ai genitori. Una particolare attenzione deve essere rivolta dall'infermiere a far si che l'adolescente riceva informazioni adeguate riguardo ad alcuni argomenti di particolare rilevanza e delicatezza in questo periodo della vita: informazioni sui problemi che la FC comporta per la fertilità e la gravidanza, informazioni sui metodi contraccettivi e di protezione dalle malattie sessualmente trasmesse, informazioni sul fumo e l'uso di sostanze stupefacenti, informazioni sulla prevenzione delle infezioni da patogeni respiratori. L'infermiere deve essere in grado di cogliere e favorire le occasioni per una discussione su tali argomenti tra il paziente ed i genitori o gli altri operatori del Centro, o per fornire esso stesso le informazioni necessarie. In queste circostanze, le capacità relazionali sono fondamentali ed il personale infermieristico deve essere in grado di utilizzare una comunicazione empatica e priva di connotazioni di giudizio forse più che in ogni altra occasione.
(Filippo Festini, 2003)